Federazione Ginnastica d’Italia, 150 gloriosi anni di sport


La Federazione Ginnastica d’Italia, la decana delle Federazioni Sportive Nazionali riconosciute dal CONI, nel 2019 ha compiuto 150 anni e patrocinerà la 21a edizione del ForumClub, che si terrà al Palazzo del Ghiaccio di Milano il 6 e 7 marzo prossimi.

La prima nella storia del nostro Paese, la FGI è stata fondata a Venezia il 15 marzo 1869 per promuovere la salute e il benessere della popolazione attraverso le società ginnastiche che allora, in Italia, erano solo sei. Venne quindi eretta ad ente morale l’8 settembre del 1896, lo stesso anno della nascita del CIO e della edizione inaugurale dei Giochi Olimpici Moderni, ad Atene.

Affiliata alla Fédération Internationale de Gymnastique (FIG) e all’Union Europeenne de Gymnastique (UEG) la FGI, che racchiude in sé le Sezioni olimpiche dell’ARTISTICA, maschile e femminile, della RITMICA e del TRAMPOLINO ELASTICO, e quelle non riconosciute da Losanna dell’AEROBICA, della GINNASTICA PER TUTTI e della SALUTE E FITNESS, può vantare nel suo palmares 30 medaglie a cinque cerchi e 90 iridate, divise tra le 53 dei grandi attrezzi maschili e femminili, e le 37 dei piccoli, individuali e di squadra.

Attualmente conta quasi 150 mila tesserati e oltre 1.300 società affiliate, distribuite su tutto il territorio nazionale, e 20 comitati regionali. Con un regolamento internazionale che prevede il passaggio alla categoria senior a 16 anni per le donne e a 18 per gli uomini, la Federazione più vecchia d’Italia può vantare la base più giovane. Circa l’80% dei propri iscritti ha, infatti, meno di 18 anni e sono quasi tutti Millenial gli appassionati che seguono la Federazione sulle sue pagine ufficiali, dal portale www.federginnastica.it ai Social.

Condividi